AIRBNB Business Model Canvas (analisi e spiegazione pratica)

Il modello di business di Airbnb è una piattaforma multisided che mette in contatto i viaggiatori con gli host di tutto il mondo. Semplificando il rapporto di fiducia tra i proprietari di immobili e gli affittuari a breve termine, Airbnb è diventata una delle aziende più riconosciute nel settore dell’ospitalità.

Se ti piace viaggiare, avrai sicuramente sentito parlare o usato i servizi di Airbnb. Airbnb è, in poche parole, un mercato che permette ai proprietari di spazi in affitto di trovare persone che hanno bisogno di un posto dove stare.

Tuttavia, quando l’azienda è stata fondata, nel 2008, era solo una semplice idea di due amici che avevano bisogno di soldi per pagare il proprio affitto. Hanno messo insieme tre materassi ad aria e li hanno messi in affitto. E poi si sono resi conto che l’idea poteva andare molto oltre.

Attualmente, Airbnb è una piattaforma completamente digitale, che opera solo tramite app e sito web. Non c’è un servizio faccia a faccia, non c’è uno spazio fisico dove devi andare.

E Airbnb non possiede alcuna proprietà. Rende solo possibile connettere persone che hanno qualcosa da offrire con altre che sono interessate a ciò che offrono.

In un semplice confronto, proprio come Uber fornisce oltre 1 milione di corse al giorno senza possedere una sola auto, Airbnb fa quasi 80.000 prenotazioni al giorno, senza avere una sola stanza propria. Guarda come funziona il modello di business di Airbnb.

Cosè AirBnB?

Secondo il suo sito web, Airbnb “collega le persone con posti dove stare e cose da fare in tutto il mondo. La comunità è alimentata da host, che forniscono ai loro ospiti l’opportunità unica di viaggiare e sentirsi come uno del posto”. Fondamentalmente, è un marketplace, accessibile tramite app o sito web, che collega viaggiatori e host. Cioè, le persone che hanno spazio extra o proprietà sottoutilizzate possono guadagnare un reddito extra affittandole.

E, d’altra parte, le persone che hanno bisogno di un alloggio, possono affittare questi spazi direttamente dai proprietari, garantendo un prezzo più basso di quelli degli hotel o degli immobili elencati in un’agenzia, e talvolta possono interagire con i proprietari, avvicinandoli alla cultura locale.

Come guadagna AirBnB?

L’analisi del business model canvas ci permette di avere molte informazioni (vedi di seguito): iniziando con fonti di entrate di Airbnb, che provengono da due fonti principali:

Commissione dagli host: questa varia dal 3 al 5% dell’importo richiesto per l’affitto. Gli host possono elencare le loro proprietà gratuitamente. E con ogni prenotazione, Airbnb deduce la sua commissione. Per gli host che offrono esperienze (eventi e attività), la commissione è del 20%.

Commissioni dagli ospiti: Airbnb addebita dallo 0% al 20% dell’importo della prenotazione come spese di transazione. Anche questa commissione viene imposta con ogni prenotazione e varia a seconda dei corsi coinvolti.

Per concludere, vale la pena dire che, considerato Uber per gli affitti a breve termine, Airbnb è attualmente una società multimilionaria, e mentre ci sono diversi concorrenti sul mercato, nessuno è nemmeno vicino a prendere il suo vantaggio.

Come funziona Airbnb

  1. Gli host includono nell’app Airbnb tutte le informazioni sullo spazio che stanno mettendo in affitto, compreso il prezzo richiesto.
  2. Se disponibile, Airbnb invia un fotografo sul posto per registrare foto di alta qualità del luogo.
  3. Il viaggiatore accede all’app, cerca una proprietà sul posto, con le caratteristiche e la fascia di prezzo di cui ha bisogno.
  4. Poi, fa la prenotazione tramite la piattaforma digitale, senza dover contattare l’host.
  5. Il viaggiatore effettua il pagamento ad Airbnb, comprese le spese di transazione.
  6. L’host deve essere d’accordo con l’affitto.
  7. Quando tutto è a posto, il viaggiatore soggiorna nello spazio affittato e Airbnb paga l’affitto all’host, detraendo la sua commissione.
  8. Infine, sia l’host che il viaggiatore possono valutare l’esperienza e scrivere recensioni su di essa.

Vale la pena ricordare che Airbnb è presente in più di 190 paesi, con più di 650.000 host e circa 30 milioni di prenotazioni all’anno.

Business Model Canvas di Airbnb: premesse

Il modello di business di Airbnb è un esempio di sharing economy, tanto che l’azienda stessa la considera una “comunità costruita sulla condivisione”. L’industria della sharing economy permette alle persone di aggiungere valore a beni che sono inattivi o sottoutilizzati. In questo caso, ai loro spazi di alloggio. Diamo un’occhiata più da vicino al business model canvas di Airbnb.

Business Model Canvas di Airbnb: clientela, relazioni con i clienti e canali di vendita/acquisizione clientela

Segmenti di clientela

Hosts: le persone che hanno spazi disponibili per l’affitto e vogliono guadagnare da questi. Nell’app, possono includere le loro proprietà a certe condizioni, come il periodo disponibile, gli orari di check-in e out, e altre “regole”. Potranno anche accettare o rifiutare le prenotazioni richieste e valutare i viaggiatori in seguito.

Ospiti: le persone che stanno cercando un posto dove stare. Possono cercare per posizione, tipo di proprietà, prezzo, e altri filtri che l’app offre. La prenotazione e il pagamento viene fatta attraverso la piattaforma.

Nota: puoi approfondire l’analisi dei segmenti di clientela in questo articolo

Relazioni con i clienti

L’intero rapporto con i clienti di Airbnb si basa su un alto livello di fiducia nelle transazioni effettuate attraverso il marketplace. Per questo motivo, l’azienda agisce fortemente nella comunicazione tra i segmenti, per evitare di danneggiare il suo nome e la sua reputazione. Se il marchio è macchiato da qualsiasi incoerenza, sarà piuttosto facile per un concorrente prendere il sopravvento.

In questo modo, Airbnb lavora per evitare i conflitti, gestire il cattivo comportamento e i rischi, garantire la protezione dei dati e delle informazioni private, e offrire supporto per rispondere alle domande e risolvere i problemi.

I suoi maggiori strumenti di relazione con i clienti sono la piattaforma stessa, rendendola il più user-friendly possibile, le raccomandazioni personalizzate dell’app e il supporto del servizio clienti, disponibile 24/7.

Canali

I suoi canali principali sono il sito web e l’app stessa. Inoltre, l’azienda usa i social media, il marketing digitale, il modello di affiliazione e, naturalmente, beneficia sostanzialmente del passaparola.

Airbnb: Value Proposition

La value proposition di Airbnb è diversa per ogni segmento:

Per gli Host: essere in grado di guadagnare adeguatamente attraverso la piattaforma. Ci sono altri vantaggi quali farlo in modo comodo e sicuro, con un controllo totale sulle prenotazioni e persino con un’assicurazione contro danni e incidenti. C’è anche il vantaggio di poter controllare il profilo di chi sta richiedendo una prenotazione e persino di rifiutare l’offerta. Tutto questo con un supporto 24/7 via telefono, email e chat con Airbnb.

Per gli ospiti: risparmiare sull’affitto oltre alla comodità di poter scegliere un posto secondo tutte le proprie preferenze, solo con l’aiuto di un dispositivo e senza dover negoziare con nessuno. Inoltre, il viaggiatore può anche controllare il profilo del proprietario e, in alcuni casi, scambiare esperienze con lui durante il soggiorno. E, infine, si ha la sicurezza del pagamento, intermediato da Airbnb.

Airbnb business model canvas: partners, attività e risorse

Key partners

I più grandi partner chiave di Airbnb sono i suoi host (che possono essere proprietari privati o hotel e pensioni, per esempio). Se non ci sono persone interessate a elencare le loro camere e proprietà nell’app, la piattaforma non ha ragione di essere.

Altri partner sono i fotografi professionisti, che forniscono i loro servizi per la piattaforma, le compagnie di assicurazione che assicurano le proprietà in affitto, così come gli investitori, che hanno reso possibile la costruzione dell’intera struttura Airbnb.

Attività chiave

Indubbiamente, la principale attività chiave di Airbnb è lo sviluppo e la manutenzione della piattaforma stessa, dove si svolge tutta l’esperienza. Oltre a questo, altre attività chiave includono le vendite e il marketing per acquisire nuovi host e ospiti, la sicurezza delle informazioni per tutti i partner e gli utenti, e il servizio clienti (da entrambe le parti), compresa l’intermediazione dei conflitti.

Risorse chiave

Tra le risorse chiave di Airbnb ci sono la piattaforma e l’applicazione mobile stessa (in primo luogo), il contenuto generato dai partner (sia le proprietà disponibili che le valutazioni e le recensioni), le sue risorse umane e il suo algoritmo.

Airbnb business model canvas: costi e ricavi

Costi

La struttura dei costi di Airbnb include investimenti in tutte le sue attività e risorse chiave, così come i suoi canali, che sono: manutenzione e sviluppo del software, marketing, stipendi, acquisizione di clienti, assicurazione, commissioni sui pagamenti, costi legali e amministrativi.

Ricavi

Infine, avendo visto l’intera tela di Airbnb, siamo arrivati al suo modello di entrate, cioè, quali sono i flussi di entrate di Airbnb, come si sostiene, e garantisce una fatturazione annuale di alcuni miliardi di dollari.

Hai bisogno di un supporto per il business model canvas, la pianificazione della tua impresa, o vuoi un piano di miglioramento/sviluppo della tua impresa?

Se hai bisogno di supporto per la pianificare al meglio il futuro della tua impresa contattami senza impegno per una prima consulenza gratuita e scopri come posso aiutarti ad aggiungere valore alla tua impresa

Se vuoi altro materiale consulta il mio canale youtube su business plan, ricerche e analisi di mercato, piani strategici e modelli di business.

Hai bisogno di aiuto per il tuo business plan?

CLICCA QUI per ottenere 30
minuti di consulenza gratuita

Hai trovato interessante questo articolo?
Condividilo con i tuoi contatti!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Pinterest

Se desideri darmi un feedback o raccontarmi le tue esperienze contattami, parleremo del tuo progetto e di come renderlo più efficace.

In questo articolo...

Hai bisogno di aiuto per il tuo business plan?

CLICCA QUI per ottenere 30
minuti di consulenza gratuita

Scegli lo specialista dei BUSINESS PLAN

Cosa puoi ottenere?
consulenza e redazione piano industriale

Hai bisogno di aiuto?

Compila qui per ottenere una consulenza gratuita da 30 minuti.